Blog

Storie di draghi e libellule...

scrivere

Il copy è un fingitore

La differenza tra realtà e finzione – da tanti ardentemente inseguita – non è mai stata altrettanto chiara, per me. E tanto meno limpida.
Diciamo anzi che questo confine non l’ho mai avvertito sino in fondo, non riconoscendo a niente e nessuno lo statuto convenzionale di realtà. Figuriamoci quello di finzione.

libellula

Un motivo al giorno

Per diversi anni, quelli dell’infanzia prima e della giovinezza poi, ho esercitato il cuore inseguendo, nell’addormentarmi, un motivo sufficiente al mio risveglio, nel tentativo di riempire la giornata successiva già dalla notte che la precedeva.

Barchetta

Scrivere o andar per mare?

Scrivere è molto simile a saper pescare…
A volte le reti fanno riemergere cose prelibate e preziose, altre volte solo relitti e inutilità. 🙂

Quarantanove righe...

Quarantanove righe

La letteratura e la poesia sono il mio amore più antico. Nutro una passione sfrenata per poeti quali Paul Celan e Cristina Campo, adoro i poeti russi, dalla Cvetaeva a Majakovskij, dall”Achmatova a Brodskij…

Albedon Wars

Il gioco dello scrivere, la scrittura di un (video)gioco.

La sceneggiatura di un videogioco – e più in generale di prodotti multimediali e interattivi – offre irresistibili opportunità narrative, impossibili da realizzarsi per altri medium comunicativi, ma non è priva di difficoltà.

Dan Haligher

Dan Haligher: da Maestro di retorica ad Avvocato del Diavolo

Se chiediamo a Gerri Lunatici come è nato Dan Haligher – graphic novel al cui impianto narrativo ho partecipatoanche io, in qualità di storyteller – allora la discesa dal cielo fino a noi si fa subito più tortuosa, al di là della felice immediatezza con cui Dan Haligher si presenta al mondo in forma di graphic novel.

Albedon Land: come si costruisce un mondo (o anche due).

Reale e virtuale, concreto e astratto: sono davvero concetti così diversi tra loro? Non ne sarei così sicura. Né come individuo né come scrittrice.